Tiramisù alle fragole

Buongiorno amici, oggi, dietro suggerimento della mia amica e collaboratrice Romina, vi presento una versione molto sfiziosa e fresca del tiramisù. Adattissimo a questa stagione, il tiramisù alle fragole è un dolce molto amato anche dai più piccoli. Profumato ed aromatico riesce a soddisfare davvero tutti

Ingredienti ( preparazione per 6/8 persone)

  • 1 pacco di biscotti Pavesini
  • 500 gr mascarpone
  • 30 ml di sciroppo di fragole
  • 300 ml di latte
  • 3 uova
  • 2 cucchiai di zucchero 
  • 200 gr di fragole piuttosto mature

Preparazione:

L’esecuzione di questo dolce molto scenografico, è in realtà piuttosto semplice. Per prima cosa, prendiamo le uova e separiamo i tuorli dagli albumi mettendoli in 2 diverse ciotole. Quindi, con l’aiuto di una frusta elettrica, montiamo gli albumi a neve. ( Per questo passaggio potete aiutarvi guardando il video nella sezione ” Corsi di cucina”). Fatto ciò , uniamo ai tuorli i due cucchiai di zucchero, il mascarpone, e cominciamo ad amalgamare questi ingredienti. Quando il mascarpone comincia ad essere cremoso, incorporiamo nel composto gli albumi precedentemente montati, mescolando sempre in senso antiorario. Lavoriamo il tutto finché non otteniamo una crema omogenea e spumosa. A questo punto laviamo bene le nostre fragole, e ne tagliamo circa la metà in pezzetti piccoli e li andiamo ad  unire alla nostra crema. Le altre le teniamo da parte per guarnire il dolce. In una ciotola, sciogliamo lo sciroppo di fragola con 300 ml di latte circa. Prendiamo una pirofila, e spalmiamo sul fondo un po’ di crema; prendiamo i biscotti, li inzuppiamo appena nel latte sciroppato, e li disponiamo fino a coprire tutto il recipiente. Fatto ciò spalmiamo sui biscotti un’abbondante strato di crema. Ripetiamo l’operazione fino a fare diversi strati; in quello finale cerchiamo di livellare per bene la crema. A questo punto tagliamo le fragole rimaste come più ci piace, e le adagiamo sul dolce creando deliziose decorazioni. Il nostro tiramisù primaverile è pronto. Prima di servirlo lo lasciamo riposare in frigo per qualche ora. Se vi va provate e fatemi sapere…

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *