Le trippe in umido

E anche oggi vi presento un piatto che per me ha un potere evocativo: Le trippe in umido. Quando cucino questo secondo davvero gustoso, mi sembra di rivedere la nostra vecchia trattoria nei caruggi di Genova, con le volte basse a coda di rondine, i tavoli grezzi e gli sgabelli scompagnati, ma più di tutto mi sembra di udire il piacevole, allegro brusio di sottofondo che era un pò come la colonna sonora del nostro locale. Vediamo di seguito la preparazione di questa ricetta.

Ingredienti ( preparazione per 4 persone):

  • 1 kg di trippe
  • 1 kg di patate 
  • 1 gamba di sedano
  • 1 cipolla bionda 
  • una carota
  • 200 ml di passato di pomodoro
  • uno spicchio di aglio 
  • un rametto di rosmarino
  • sale qb
  • olio extravergine di oliva

Preparazione:

Iniziamo la preparazione di questo piatto tritando finemente il sedano, la carota e la cipolla. Una volta che il battuto è pronto, lo mettiamo in una casseruola con olio extravergine di oliva e lo facciamo soffriggere  a fuoco basso. Ne frattempo, sbucciamo e laviamo le patate, le tagliamo a pezzi, e, quando  il soffritto è pronto, morbido e profumato, le mettiamo in pentola insieme alle trippe che dovranno essere tagliate a listarelle piuttosto sottili. Aggiungiamo anche 200 ml circa di passata di pomodoro, il sale necessario, ed iniziamo la cottura a fuoco medio che durerà dai 35 ai 40 minuti. Io suggerisco di mettere un coperchio sulla casseruola. Ovviamente, mentre le trippe cuociono, dovremo controllare che non si attacchino al fondo della pentola, ed eventualmente aggiungere un pò d’acqua. Quando, trascorso il tempo di cottura, sentiamo che sono morbide e saporite, significa che sono pronte. A questo punto, spegniamo il fuoco, e diamo al piatto il tocco finale: tritiamo molto finemente uno spicchio di aglio piccolo ed un rametto di rosmarino e cospargiamo con questi due sapori il nostro stufato di trippa. Diamo una bella rimescolata per amalgamare insieme tutti i sapori ed ecco che il piatto è pronto. Se avete voglia di provare un piatto antico dal sapore davvero unico, cucinate questa ricetta e…. fatemi sapere!!!!

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *